Prima Squadra

Un altro importante acquisto

E’ l’ultimo (forse) colpo di mercato del direttore sportivo Vito Cera, ed è di quelli che fanno rumore: Simone Diana da ieri è infatti un nuovo giocatore del Città di Sangiuliano. Il difensore laterale, classe ’99, nella scorsa stagione al Fanfulla (32 presenze in Serie D), dopo il settore giovanile tra Pergocrema e Monza e le esperienze con il Martinafranca e il Pescara con cui ha disputato due anni in Primavera, spiega così la sua scelta: <Quando mi ha chiamato il direttore Cera, che avevo già a Lodi e mi ha illustrato tutto il progetto che c’è qui, mi sono subito convinto della scelta. Ci sono poi anche ragioni professionali per le quali non riuscivo più a conciliare gli allenamenti al pomeriggio, quindi a maggior ragione sono convinto di quello che ho fatto>.

Diana ha sostenuto i primi allenamenti con i suoi nuovi compagni: <Sulla qualità della squadra non si discute – continua il 20enne di Peschiera Borromeo – e sono sicuro, sebbene io non abbia mai giocato in Promozione e quindi non conosca bene le avversarie, che ci toglieremo tante soddisfazioni>.

Terzino destro, ma all’occorrenza adattabile anche sulla fascia sinistra, il nuovo arrivo del Sangiuliano illustra così le sue caratteristiche: <Essendo destro naturale prediligo giocare sulla fascia destra, anche se nel Fanfulla ho giocato in pratica sempre a sinistra, però se proprio dovessi scegliere direi che rendo di più a destra>.

E il ds gialloverde, rientrato da poco dalle vacanze, non si è smentito con il classico colpo dell’ultim’ora: <Diana l’avevo preso lo scorso anno al Fanfulla e si è rivelato determinante per la splendida stagione che abbiamo fatto. Così quando ho saputo che era disponibile l’ho contattato e abbiamo trovato subito l’accordo. Per la categoria è un autentico lusso un giocatore come lui>.

Cera, che ha assistito alla vittoriosa amichevole di mercoledì sera contro l’Accademia Pavese (formazione di Eccellenza), battuta grazie a una rete di Volpi, traccia quindi un bilancio in vista dell’esordio ufficiale di domenica prossima a Varzi, quando i gialloverdi saranno seguiti da un nutrito gruppo di tifosi: <Hanno lavorato tutti con la massima serietà e professionalità – spiega – e sono contento perché vedo che la proprietà, che sta facendo grandi sacrifici per portare in alto la squadra, è felice e soddisfatta. A livello tecnico abbiamo fatto tre buone prestazioni contro squadre di categorie superiori e anche a livello organizzativo il ritiro è stato impeccabile sotto tutti i punti di vista. Ora, con grande entusiasmo, siamo pronti per iniziare la nostra avventura con il primo obiettivo stagionale, ossia la Coppa Italia a Varzi>.