Prima Squadra

Terza vittoria di fila e primato nel mirino

Città di Sangiuliano – Solese 1-0

Città di Sangiuliano: Acerbi, Diana (43’ st Secchi), Manzoni, Milani, Volpini, Riccardi, Trovato (10’ st Pirona), Perini, De Filippis (21’ st Odi), Monteverde (35’ st Volpi), Panigada (43’ st Vacca). All.: Tanelli

Solese: Quadranti, Papillo (27’ st Suppa), Mottura (40’ st Molinari), Lora (1’ st Bezzi), D’Auria (33’ st Fossati), Battista, Gesti, Riboldi, Leo (12’ st Sironi), Galli, Corsaro. All.: Bestetti

Arbitro: Riboli di Crema

Rete: 29’ pt Panigada

Arriva sul neutro di Locate la terza vittoria consecutiva per il Città di Sangiuliano, che tiene nel mirino il primo posto, distante solo una lunghezza. Ci pensa ancora Stefano Panigada al suo quarto centro di fila a regalare il decimo punto in quattro partite a Paolo Tanelli. Gara che i gialloverdi tengono sempre in pugno anche se manca il colpo del ko, soprattutto nella seconda fase. Rispetto a domenica scorsa al centro della difesa rientra Volpini, mentre Vacca parte dalla panchina e sulla sinistra Alessi ha un problema, così il suo posto viene preso da Riccardi, all’esordio da titolare. Al 12’ è proprio l’ex Fanfulla che dalla sinistra mette al centro un bel pallone sul quale si sta per avventare Panigada, ma Quadranti lo anticipa all’ultimo. Ancora Panigada al 24’ viene lanciato a rete da Perini, ma il suo sinistro da distanza ravvicinata termina fuori di poco. E’ sempre Panigada che al 29’ si inventa letteralmente l’1-0 liberandosi di forza del proprio diretto marcatore e poi entrato in area dalla sinistra scarica sotto la traversa il gol che apre la partita. Rischia però grosso il Sangiuliano qualche minuto dopo con Gesti che in mezza rovesciata, da due passi manda a fil di palo il pallone del possibile pareggio. La ripresa si apre con la Solese in avanti, ma la conclusione di Gesti è facile preda di Acerbi. Sul versante opposto Monteverde ruba un buon pallone, serve De Filippis in profondità che mette al centro per Panigada la cui rovesciata volante è però alta. Sangiuliano vicino al raddoppio con Pirona al 23’, lanciato da Monteverde, ma il suo pallonetto è salvato sulla riga da un difensore. Al 34’ è Panigada a cercare la conclusione dalla distanza che però si perde lontano dall’incrocio. Qualche istante dopo Acerbi è provvidenziale nella tempestiva uscita su Riboldi che si trova a tu per tu con il numero 1 gialloverde. Il Sangiuliano controlla poi senza affanno fino al triplice fischio.