Prima Squadra

Il Città di Sangiuliano riparte da Corrado Vacca

E’ stato uno dei primi a essere confermato e anche l’anno prossimo sarà al centro della difesa del Città di Sangiuliano, fresco di passaggio in Promozione. Corrado Vacca, difensore centrale classe ’90 torna così nel campionato che lo ha visto esordire nel nostro territorio, cinque anni fa con la maglia dell’allora Real Qcm, dopo una carriera tra calcio professionistico (con esperienze anche in Lituania e negli Stati Uniti) e Serie D. Poi il passaggio all’Atletico Sangiuliano in Eccellenza, quindi alla Tritium e successivamente al Real Melegnano, prima della chiamata del direttore generale Andrea Luce che lo ha voluto all’inizio della scorsa stagione in quella che sarebbe poi diventata la squadra dei record in Prima Categoria: <Per me si trattava della prima volta in assoluto che giocavo in quella categoria – spiega Vacca – e all’inizio ho fatto un po’ di fatica. Ero infatti abituato a un altro tipo di calcio, magari più tecnico e con squadre che cercano di giocare. Poi mi sono adattato, così come gran parte dei miei compagni e alla fine abbiamo dominato>. Anche in considerazione degli obiettivi e delle ambizioni della società gialloverde che non nasconde di voler provare l’ennesimo salto di categoria, Vacca è felice della conferma: <Io volevo restare e la società voleva tenermi, per cui meglio di così non poteva andare. So che il direttore si sta già muovendo per arrivare a giocatori importanti che possano, anche in Promozione, farci fare il salto di qualità. Non sarà certo facile ripetere una stagione simile, anche perché il Girone E, nel quale credo ci inseriranno, è di solito equilibrato e con squadre molto competitive, però noi sappiano cosa vuole la società e siamo pronti>. Per il futuro campionato il 28enne foggiano (ma che ormai da tempo risiede a Mulazzano con la compagna Beatrice) ha anche un altro obiettivo: <Tra i tanti record che abbiano inanellato quest’anno, mi è solo spiaciuto chiudere il campionato con la seconda miglior difesa, dietro a quella del Locate. Per l’anno prossimo vorrei che anche il mio reparto fosse il primo e poi a livello personale mi aspetto di segnare qualche gol in più perché in questa stagione ne ho fatto solo uno>.