Prima Squadra

Il Sangiuliano sbanca Romanengo

Romanengo – Città di Sangiuliano 0-3

Romannego: Marenzi, Stringa, Piloni, Rexho, Bellani, Pelizzari, Coti (18’ st Miglioli A.), Salvini, Sala, Gibeni, Gallarini. All.: Miglioli

Città di Sangiuliano: Acerbi, Diana, Manzoni, Milani, Volpini, Alessi, Trovato (8’ st Pirona), Cortesi, Odi (45’ st Graci), Perini, Panigada. All.: Tanelli

Arbitro: Calzolari di Albenga

Reti: 33’ pt Diana, 40’ st Panigada su rigore, 45’ st Panigada

Il Città di Sangiuliano alza la voce e si impone con grande autorità sul campo del Romanengo, sfoderando anche la miglior prestazione stagionale. Ci pensano Diana e il solito Panigada, che con una doppietta sale anche in vetta alla classifica dei marcatori con sette reti in altrettante giornate, a timbrare il 3-0 finale. Attenta in fase difensiva, compatta a centrocampo e spietata in avanti, la squadra di Paolo Tanelli, mette in bella mostra tutto il suo potenziale. Il tecnico lodigiano schiera un inedito 4-3-3 con Acerbi tra i pali, Manzoni e Volpini coppia centrale, Diana a destra e Alessi a sinistra che competano la retroguardia. A centrocampo Perini è supportato da Milani e Cortesi, mentre in avanti Panigada agisce da prima punta con Odi e Trovato a sostegno. I gialloverdi giocano un calcio propositivo fin da subito e al 3’ ci prova Diana con una conclusione da fuori che termina oltre la traversa. Dopo un paio di minuti Odi serve Cortesi che con un cambio di gioco libera Panigada sulla sinistra, ma il suo tiro a incrociare è salvato in angolo da Marenzi. Padroni di casa che si fanno pericolosi intorno alla mezz’ora quando Gallarini si trova a tu per tu con Acerbi, bravo e decisivo a chiudergli lo specchio con un grande intervento. Sul versante opposto però è Diana che si libera di tre avversari dalla destra e con un tocco di punta trova lo spiraglio giusto per battere il portiere locale. Nella ripresa la squadra di Tanelli guidata a centrocampo da un Perini sempre al centro della manovra gestisce senza sbavature il prezioso vantaggio e al momento giusto colpisce. Nel frattempo il Romanengo resta anche in dieci per il rosso diretto a Gallarini dopo un fallo ai danni di Cortesi. Panigada viene quindi fermato dall’arbitro che gli annulla una rete per fuorigioco, poi lo stesso numero 11 ci prova dalla distanza senza fortuna. E’ poi la volta di Cortesi con una spettacolare rovesciata a sfiorare il raddoppio al termine di una bella azione corale dei gialloverdi. Qualche istante ci prova Perini con una sassata dal limite che trova però la grande risposta di Marenzi che si rifugia in angolo. Nel finale si scatena Panigada che prima realizza il rigore del 2-0 e poi conclude con un tiro a girare una bella azione innescata da Perini.